In quest'area troverai:

tutte le news aggiornate sugli eventi e gli avvenimenti rilevanti per l'ADV.


Notizie

Archivio notizie

Scherma per non vedenti.

La nascita di una nuova disciplina sportiva che potrà diventare uno sport Olimpico
LA SCHERMA PER NON VEDENTI NASCE DA UNA IDEA DI DENISE CASSARINO, PERFEZIONATA A LIVELLO TECNICO DA GIANCARLO PUGLISI, CHE OGGI VOGLIONO PORTARE IL NUOVO SPORT OLTRE I CONFINI NAZIONALI, Al GIOCHI OLIMPICI DEL 2012, A LONDRA.
Denise Cassarino e Giancarlo Puglisi si occupano di non vedenti con una particolare modalità: gli permettono di praticare scherma, disciplina sportiva mai ufficialmente praticata in Italia: dunque, siamo di fronte ad un'imperdibile occasione per sostenere questo nuovo sport.
L'Associazione Culturale 'Touché" e la ASD "Conad Scherma Modica", dopo la riuscita fase sperimentale, stanno promuovendo questo esclusivo progetto con diverse iniziative. Le più rilevanti sono state:
• - Siracusa, 25 giugno 2010 - partecipazione straordinaria al Campionato Italiano di Scherma, incontro speciale tra ANDREA BALDINI (Pluricampione del Mondo di Scherma) e TOMMASO FERRARO (Schermidore Non Vedente). Vince l'assalto Ferraro. A seguire, un incontro tra atleti non vedenti, Giovanni Vaccaro e Giancarlo Camillieri. Vince l'assalto Vaccaro.
• - Acireale, 3 dicembre 2010 - partecipazione alla Giornata Europea delle Persone Disabili; Anche in questo caso c'è stata la sorprendente esibizione di "Scherma per non vedenti".
 
Lo sport sta diventando sempre più uno strumento catalizzatore a 360 gradi nella società moderna, uno strumento di non discriminazione: crescita dei giovani, cultura, salute, responsabilità d'impresa.
La "scherma per non vedenti" è ancora alla sua forma pionieristica ma l'assalto a tre stoccate tra Andrea Baldini e Tommaso Ferraro ha già fatto capire che questo nuovo sport andrà avanti.
Prima dell'inizio dell'assalto-esibizione, sono state spiegate le minime modifiche al regolamento per le gare non vedenti ed è stata sottolineata l'importanza del colloquio tra schermi¬dore e maestro, in particolare, sulle indicazioni relative all'avversario, alla sua posizione, ai suoi movimenti in pedana.
Dopo il saluto iniziale dei due schermidori già bendati, indossata la maschera e impugnata la spada, inizia il primo assalto che "passerà alla storia": Ferraro si porta subito in vantaggio di due punti, basterebbe il terzo per concludere il match ma il campione del mondo, dopo i primi momenti di sbandamento, segna la prima e la seconda stoccata. I due sono ora in parità, chi tocca per primo vincerà l'incontro. L'arbitro da per l'ultima volta il "Pronti. A voi", riparte il countdown e Tommaso Ferraro, lo schermidore non vedente, tocca con la spada il braccio dell'avversario e vince l'assalto. Standing ovation per lui, ma soprattutto per questa nuova opportunità che ha il mondo dei disabili visivi.
Un fenomeno molto rilevante, sia in termini di tendenza che di business è la crescita di sport da sempre ritenuti "minori" sia in termini di praticanti che di simpatizzanti. Tra tutti gli sport emergenti la scherma, fondata su valori umani e cavallereschi, è quella che sta registrando ritmi di crescita davvero importanti anche grazie ai successi Olimpici dei nostri schermidori. Oggi FIS vanta circa 21 mila tesserati. Anche le presenze sui media sono cresciute a ritmi lusin¬ghieri e, di conseguenza, sono in continuo aumento anche l'interesse e gli investimenti degli sponsor.
L'Associazione Disabili Visivi,sempre molto disponibile quando si tratta di allargare le frontiere del possibile per le persone con disabilità visiva, invita i propri associati a a provare questo appassionante sport. Siamo anche disponibili ad appoggiare in tutti i modi chi vuole praticarlo,anche nell'ambito di una squadra ADV da noi sponsorizzata.
 

  • segnala la pagina

    Grazie per aver deciso di segnalare i contenuti pubblicati dall'Associazione Disabili Visivi.

    Ti ricordiamo che, per segnalare un articolo, dovrai inserire nell'apposito form il tuo indirizzo e-mail.

    Questo verrà utilizzato esclusivamente per consentire alla persona che riceverà il messaggio di identificarti.

    Non riceverai alcun tipo di Spam e non conserveremo il tuo indirizzo email nei nostri archivi.

    Autorizzazione alla privacy
    * I campi contrassegnati dall'asterisco sono obbligatori
    Letta l'informativa sulla Privacy ai sensi dell’articolo 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali (D.Lgs 196/03),

    al trattamento dei dati personali.