In quest'area troverai:

tutte le news aggiornate sugli eventi e gli avvenimenti rilevanti per l'ADV.


Notizie

Archivio notizie

Progetto "Giochiamo tutti!".

Nel Porto Antico di Genova è stata inaugurata a metà ottobre la prima area giochi fruibile da tutti i bambini dai 2 ai 12 anni, anche se aventi qualche forma di disabilità. Prossimamente ve ne saranno anche a Bari e a Milano.
Si tratta di  un'iniziativa della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell'Handicap) e di ENEL Cuore ONLUS
Favorire il gioco significa promuovere la coesione fra bambini tanto diversi e la costruzione dell'inclusione in un contesto spensierato e ludico.
L'accessibilità per tutti è progettata non solo in funzione della fruizione da parte dei bambini,ma anche in considerazione della possibilità che siano disabili i loro accompagnatori.
L'area è dotata di mappe e percorsi tattili LOGES per l'orientamento e il
riconoscimento dei giochi da parte dei disabili visivi, di altalene con sedute classiche e con seggiolini fruibili che consentono ai bambini con disabilità di dondolare in totale sicurezza fianco a fianco con i loro amici, di giochi sensoriali tattili, sonori e visivi per un'esperienza multisensoriale godibile da tutti.
Inoltre, la pavimentazione antitrauma è perfettamente accessibile alle
carrozzine, così come lo è la zona dei giochi psicomotori.
Tutti gli elementi presenti nell'area, anche quelli che hanno una funzione di ausilio - sono pensati e collocati come parti integranti dell'esperienza
ludica.

Intervista all'Arch. Fabrizio Mezzalana,esperto della FISH, sulle aree giochi per tutti.

Che cos'hanno di diverso rispetto alle altre aree-giochi?
"I giochi sono simili a quelli di tutte le altre: altalene, scivoli,
pannelli eccetera. Nelle aree di Giochiamo Tutti! ci sono peròalcuni
particolari accorgimenti che consentono ai bambini con disabilità di
giocare e divertirsi come e insieme a tutti gli altri bambini. Ad
esempio due altalene su quattro hanno un seggiolino avvolgente per far
dondolare anche quei bambini che non riescono a tenersi sulle classiche
altalene con il sedile "a tavoletta" (perché molto piccoli o perché
hanno qualche disabilità motoria). Per fare lo scivolo, poi, ci sono due
modalità di salita, una con arrampicata e una con ampi gradini: questi
ultimi possono essere saliti anche da bambini che usano la carrozzina,
spostando il sedere dalla sedia a ruote a un'ampia pedana di
trasferimento. Gli scivoli sono due e paralleli, cosicché è possibile
fare accompagnare il bambino con disabilità da un altro bambino che può
scivolare con lui tenendolo per mano. Tutta l'area, infine, è
accessibile alle carrozzine e tutti i pannelli ludici sono raggiungibili
anche da un bambino in carrozzina".

Cosa sono quei percorsi di gomma gialla sul pavimento delle aree-giochi?
"Sono percorsi tattili con forme diverse (a bolle = attenzione/pericolo;
a righe grandi = procedi lungo questa linea; a righe più sottili = qui
c'è qualcosa di interessante), che segnalano ai non vedenti - insieme
alle mappe tattili all'ingresso dell'area - i confini dell'area e cosa
c'è dentro. Questi percorsi - generalmente usati per guidare e avvisare
dei pericoli chi è cieco, in ambienti come stazioni ferroviarie,
metropolitane, aeroporti ecc. - diventano quiparte integrante del gioco,
sia per i bambini con disabilità che per tutti gli altri: segnalano
infatti che non bisogna avvicinarsi troppo all'area delle altalene,
indicano il percorso che si deve fare dalla base dello scivolo alle
scalette per salire e scivolare di nuovo ecc. Rendono cioè "visibile"
l'area e i giochi anche a chi non vede e usa il tatto (delle mani, dei
piedi) per orientarsi e riconoscere luoghi e cose".

 

  • segnala la pagina

    Grazie per aver deciso di segnalare i contenuti pubblicati dall'Associazione Disabili Visivi.

    Ti ricordiamo che, per segnalare un articolo, dovrai inserire nell'apposito form il tuo indirizzo e-mail.

    Questo verrà utilizzato esclusivamente per consentire alla persona che riceverà il messaggio di identificarti.

    Non riceverai alcun tipo di Spam e non conserveremo il tuo indirizzo email nei nostri archivi.

    Autorizzazione alla privacy
    * I campi contrassegnati dall'asterisco sono obbligatori
    Letta l'informativa sulla Privacy ai sensi dell’articolo 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali (D.Lgs 196/03),

    al trattamento dei dati personali.