In quest'area troverai:

tutte le news aggiornate sugli eventi e gli avvenimenti rilevanti per l'ADV.


Notizie

Archivio notizie

Spettacoli Audiodescritti - CENTRO DIEGO FABBRI- TEATRO NO LIMITS

 Venerdì 18/06/2021 - ore 21.00 CINEMA SAN BIAGIO - Cesena

e Domenica 04/07/2021 - ore 19.00 TEATRO TEMPIO - Modena

"IO SONO MIA MOGLIE"

di Dough Wright

Tradotto, diretto e interpretato da Michele Di Giacomo

durata: 90 minuti

"Io sono mia moglie" racconta la vera storia di Charlotte Von Mahlsdorf, sopravvissuta da travestito all’assalto nazista e al regime comunista a Berlino, recuperando e collezionando oggetti e mobili di antiquariato: un’indagine quasi giornalistica scritta da Doug Wright su un simbolo di libertà e lotta, tra luci e ombre.

Un monologo in cui un solo attore veste 20 personaggi e ripercorre la vita di Charlotte tramite i nastri delle interviste che Doug, anche lui personaggio in scena, le fa dal gennaio del 1993. In una stanza piena di scatole da scarpe colme di nastri, Doug rivive gli incontri con Charlotte e ne rappresenta pezzi di vita.

Ma chi è davvero Charlotte? È Lothar Berfelde, il ragazzo che un tempo è stata? È una eroina? O forse una spia della Stasi? Una menzognera?

Su queste domande si costruisce lo spettacolo. Allo spettatore, la possibilità di rispondere.

Domenica 20/06/2021 - ore 19.00 TEATRO ARENA DEL SOLE (Sala Leo De Berardinis) - BOLOGNA

"CHI HA UCCISO MIO PADRE"

di Edouard Louis

Regia Daria Deflorian, Antonio Tagliarini

con Francesco Alberici

durata: 90 minuti

Un vero e proprio caso nel mondo della letteratura contemporanea francese: "Chi ha ucciso mio padre", opera del giovane scrittore Édouard Louis.

Per la prima volta Deflorian/Tagliarini portano in scena un testo non scritto da loro, ma da un autore con cui condividono affinità importanti, a cominciare dalla relazione tra vita e finzione e il faticoso rapporto tra il singolo individuo e la società.

Il ’68 i padri li voleva uccidere, così si diceva. Quarant'anni dopo, un giovane scrittore si mette a caccia degli assassini del padre e li scopre tra i dominanti.

Uno sguardo non più rabbioso, ma riconciliato verso i cattivi padri. Un’intimità che Louis racconta, quasi fiabescamente, in una pagina di questo dialogo per voce sola, dentro una classe operaia ormai condannata all’obsolescenza dalla voga liberista dove un figlio omosessuale se la deve vedere con un padre ossessionato dal maschile e dalla consapevolezza di essere a sua volta un emarginato, un dominato, un perdente, proprio come le persone che più odia e a cui più teme di rassomigliare: gli arabi, le donne, gli effeminati.

Ingressi:

Ridotto per non vedente/ipovedente

Omaggio per accompagnatore

Per prenotazioni inviare una email a : info@centrodiegofabbri.it indicando il vostro nominativo e quello degli accompagnatori.

prenortazione anche via CELLULARE al NUMERO 328-2435950 ANCHE CON MESSAGGIO VOCALE su whatsapp.

IMPORTANTE:

Per predisporre il servizio di audiodescrizione è necessario sapere in anticipo il numero dei partecipanti all’iniziativa.

Vi ricordiamo che, a causa delle misure sanitarie in vigore, i posti sono limitati.

Per questo motivo vi invitiamo a prenotare al più presto, entro le 48 ore prima della data di spettacolo.

NEL CASO NON VI FOSSERO PRENOTAZIONI IL SERVIZIO DI AUDIODESCRIZIONE NON VERRA' REALIZZATO.

 

  • segnala la pagina

    Grazie per aver deciso di segnalare i contenuti pubblicati dall'Associazione Disabili Visivi.

    Ti ricordiamo che, per segnalare un articolo, dovrai inserire nell'apposito form il tuo indirizzo e-mail.

    Questo verrà utilizzato esclusivamente per consentire alla persona che riceverà il messaggio di identificarti.

    Non riceverai alcun tipo di Spam e non conserveremo il tuo indirizzo email nei nostri archivi.

    Autorizzazione alla privacy
    * I campi contrassegnati dall'asterisco sono obbligatori
    Letta l'informativa sulla Privacy ai sensi dell’articolo 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali (D.Lgs 196/03),

    al trattamento dei dati personali.