In quest'area troverai:

tutte le news aggiornate sugli eventi e gli avvenimenti rilevanti per l'ADV.


Notizie

Archivio notizie

Le ultime prospettive di superamento delle patologie retiniche.

Le ultime prospettive di superamento delle patologie retiniche.
 
Nel corso del Simposio "Macula today", che si svolgerà lunedì 15 ottobre  2018, dalle ore 15:30, al Rome Cavalieri Waldorf Astoria Hotel & Resort (Sala Terrazza Monte Mario)
verranno presentati i risultati funzionali del primo microchip sotto-retinico (retina artificiale), progettato da Daniel Palanker (Stanford University) impiantato in un paziente completamente non vedente e che a distanza di 10 mesi dall'impianto è oggi in grado di potere leggere lettere grandi e di potere anche riconoscere alcune parole.
Sarà poi presentato il lavoro di Richard Kramer (Berkeley University) che ha introdotto una molecola ("photoswitch") capace di rendere fotosensibili cellule retiniche di diversa natura biologica e di utilizzarle come surrogati di 'coni e bastoncelli' per ottenere una percezione visiva in pazienti che ad oggi vivono nella completa oscurità".
Henry Klassen (Irvine University) presenterà il primo studio di Fase II-b sulle cellule staminali (progenitrici embrionali) iniettati nella cavità vitreale dei pazienti che soffrono di retinite pigmentosa, che si prefigge di rallentare il decorso della malattia ed apre le porte ad una possibile terapia.
 Michael Gorin (Ucla University di Los Angeles), presenterà un progetto insieme al professor Giardina (Università Tor Vergata di Roma) per illustrare le più recenti acquisizioni sulle alterazioni genomiche responsabili della degenerazione maculare legata all'età (Amd).
Il Prof. Andrea Cusumano tratterà del ruolo dell'hub che la "Macula & Genoma Foundation Onlus" sta svolgendo nell'arruolamento dei pazienti che soffrono di gravi disabilità visive e che oggi sono potenzialmente candidati alla terapia genica, che intende attivare o riattivare funzioni biologiche assenti o alterate mediante l'inserimento intracellulare di Dna ingegnerizzato (sano) all'interno delle cellule retiniche difettose. Il fine è di avere un database paragonabile a quello che esiste nell'ambito dei trapianti per permettere ai pazienti di individuare quale tra i protocolli terapeutici in corso sia quello più adatto a modificare la propria condizione genetica patologica mediante il "rimpiazzo" con Dna sano.
 

  • allegati
    PROGRAMMA CONVEGNO - documento .pdf | dimensione 57,74 kB
  • segnala la pagina

    Grazie per aver deciso di segnalare i contenuti pubblicati dall'Associazione Disabili Visivi.

    Ti ricordiamo che, per segnalare un articolo, dovrai inserire nell'apposito form il tuo indirizzo e-mail.

    Questo verrà utilizzato esclusivamente per consentire alla persona che riceverà il messaggio di identificarti.

    Non riceverai alcun tipo di Spam e non conserveremo il tuo indirizzo email nei nostri archivi.

    Autorizzazione alla privacy
    * I campi contrassegnati dall'asterisco sono obbligatori
    Letta l'informativa sulla Privacy ai sensi dell’articolo 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali (D.Lgs 196/03),

    al trattamento dei dati personali.