Qui troverai cenni sull'uso del computer parlante, del display braille, dello scanner, dell'interfaccia agevolata Winguido, degli ingranditori per ipovedenti,dei registratori magnetici e digitali. 


Ausili

La Barra braille

Il secondo ausilio che permette ai non vedenti di usare il computer è la barra braille. Si tratta di una riga costituita da un certo numero di celle, in ciascuna delle quali si vengono a formare elettronicamente dei punti a rilievo corispondenti ad una delle lettere presenti su una riga dello schermo. Quando il cieco ha terminato di leggere quella riga facendo scorrere le dita su di essa, sulla barra appare la riga successiva. La sua importanza consiste nel fatto che con questa modalità di lettura il cieco resta in contatto con la corretta grafia delle parole, cosa che non succede ascoltando una lettura vocale.
E' un ottimo sistema per coloro che sono veloci nella lettura braille ed è indicato soprattutto per la lettura di libri e la consultazione di vocabolari ed enciclopedie. Sono in commercio barre da 20, 40 od 80 caratteri; queste ultime sarebbero da preferire, in quanto presentano il contenuto di un'intera riga dello schermo, ma sono estremamente costose. Rispetto alla sintesi vocale le barre braille sono anche molto più soggette a guasti.

 

  • segnala la pagina

    Grazie per aver deciso di segnalare i contenuti pubblicati dall'Associazione Disabili Visivi.

    Ti ricordiamo che, per segnalare un articolo, dovrai inserire nell'apposito form il tuo indirizzo e-mail.

    Questo verrà utilizzato esclusivamente per consentire alla persona che riceverà il messaggio di identificarti.

    Non riceverai alcun tipo di Spam e non conserveremo il tuo indirizzo email nei nostri archivi.

    Controllo antispam
    Autorizzazione alla privacy
    * I campi contrassegnati dall'asterisco sono obbligatori
    Letta l'informativa sulla Privacy ai sensi dell’articolo 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali (D.Lgs 196/03),

    al trattamento dei dati personali.