Logo

Benvenuto in disabilivisivi.it:

L'Associazione Disabili Visivi nata nel 1970 per riunire i radioamatori ciechi, oggi è un'associazione nazionale, senza scopo di lucro, di promozione sociale e culturale dei non vedenti ed ipovedenti. Ha esteso le proprie attività in tutti i settori tecnologici che si prestano ad incrementare l'autonomia e l'integrazione sociale dei disabili visivi italiani.

L’Associazione di Volontariato Museum – ODV, partecipa all’evento Open House, sabato 21 maggio alle 10,30, al CHIOSTRO DELLA CISTERNA CAMERA DEI DEPUTATI "NILDE IOTTI", con appuntamento alle 10,15, davanti all’ingresso in Via del Seminario, 76.
Nella seconda metà del Cinquecento l'antico complesso dominicano di Santa Maria Sopra Minerva si arricchì di ulteriori costruzioni, alcune delle quali oggi fanno parte della Biblioteca della Camera, come il Chiostro della Cisterna. Il chiostro, che deriva il suo nome dalla presenza nell'area di una grande cisterna per la raccolta delle acque piovane per gli usi del Convento e per l'irrigazione dell'orto, era originariamente a pianta quadrata, articolato in sei arcate a tutto sesto, con volte a crociera sorrette da colonne di spoglio romane, con basi attiche e capitelli corinzi quattrocenteschi. Inequivocabile l’attribuzione del luogo al teologo e giurista Oliviero Carafa, il cui stemma è rimasto ancora visibile nelle chiavi di volta. L'intervento di restauro curato dalla Camera dei Deputati a partire dal 1974 ha consentito di riaprire gli archi nei lati colonnati sopravvissuti alle alterazioni e di scoprire sei lunette con un ciclo di affreschi seicentesco che riporta episodi della vita di Santa Caterina. Si potranno toccare alcuni reperti che si trovano in loco e i disegni tattili di alcune delle lunette, della pianta del chiostro e dei due stemmi del Cardinale Carafa e dei Giustiniani. 

La visita è rivolta ad un max di 10 con disabilità visita, con 1 accompagnatore e cane guida. E’ necessario nella prenotazione, dare anche il nome dell’accompagnatore e dell’eventuale presenza del cane guida.  Sono obbligatorie le mascherine. 

Per prenotarsi occorre inviare una mail al: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o al 3333963226. 

Il Feed di (Notizie Accessibili)

Il sito di riferimento della rivista Notizie Accessibili edita dall'ADV associazione disabili Visivi
  • Se sono questi i linguaggi e i contenuti “contemporanei”, poveri noi!
    05 Dicembre 2022

    Battute morbose seguite da risate, sulla sessualità delle donne con disabilità, considerazioni degne delle vecchie “cacce ai falsi invalidi”, che in realtà danneggiavano le vere persone con disabilità, il tutto condiviso con una persona con disabilità…

    Leggi tutto …

  • scoppia la guerra degli audiolibri.
    05 Dicembre 2022

    Perché la app divide i big 
    È guerra tra Spotify e Apple per il mercato degli audiolibri. Nei giorni scorsi il colosso svedese di musica in streaming ha accusato Cupertino di attuare comportamenti anticoncorrenziali. 

    "Il recente lancio degli audiolibri da parte di Spotify negli Stati Uniti è l'esempio perfetto di quanto Apple sia disposta a spingersi oltre per svantaggiare i concorrenti. Il flusso di acquisto degli audiolibri che le regole di Apple ci costringono a fornire ai consumatori oggi è troppo complicato e confuso. cconfuso perché le regole vengono modificate arbitrariamente, rendendole impossibili da interpretare, ha affermato l'azienda co-fondata da Daniel Ek in una nota -. In definitiva, siamo costretti a far lavorare gli utenti ancora più duramente per ascoltare un audiolibro. Questo non danneggia solo i consumatori, ma, questa volta, anche gli autori e gli editori che ora si trovano nel mirino di Apple. Crediamo che ci sia un enorme potenziale per far crescere il mercato degli audiolibri e per far ascoltare più autori a nuovi ascoltatori, ma il flusso di acquisti a cui siamo stati costretti limita questa crescita".
    L'obiettivo di Spotify è ampliare l'esperienza di ascolto degli utenti, puntando su podcast e audiolibri oltre che sulla musica. In un primo momento il colosso di Cupertino aveva approvato la nuova funzionalità nell'app di Spotify ma poi ha fatto marcia indietro, sostenendo che violerebbe le regole dell'App Store. Secondo la società fondata da Steve Jobs l'azienda svedese di streaming audio reindirizzerebbe gli utenti interessati ad acquistare audiolibri al di fuori dell'App Store. Apple evidenzia anche che il successo di Spotify è anche frutto della distribuzione che il colosso americano fornisce su miliardi di iPhone e iPad.

    La replica di Apple
    "L'App Store è stato progettato per essere una grande opportunità di business per gli sviluppatori e supportiamo pienamente le iniziative per introdurre nuove funzionalità nelle app, in quanto queste forniscono un valore duraturo per gli utenti - ha dichiarato l'azienda di Cupertino in una nota - . Non abbiamo problemi con le app di riproduzione che aggiungono contenuti come audiolibri, sebbene reindirizzino gli utenti ad altri siti web per la registrazione a servizi o con opzioni di acquisto alternative. L'app Spotify è stata rifiutata per non aver seguito le linee guida relative all'inclusione di comunicazioni esplicite in-app in merito agli acquisti esterni all'app stessa. Abbiamo fornito loro indicazioni chiare su come risolvere il problema e approvato la loro app dopo aver apportato modifiche. L'app è ora conforme ai nostri standard".

    La disputa tra le due aziende va avanti da anni, nel 2019 il leader mondiale dello streaming musicale aveva presentato una denuncia all'Antitrust Ue contro il gigante californiano per abuso di posizione dominante. Nello specifico la società svedese accusava il gigante tech di ostacolare i servizi concorrenti per tutelare la propria offerta, in particolare Apple Music. Nel 2021 la Commissione europea ha concluso che l'azienda di Cupertino sta violando le regole Ue sulla concorrenza, abusando del proprio potere di mercato. Ma non si è ancora arrivati a una sentenza definitiva. "Quasi quattro anni. È quanto tempo è passato da quando Spotify ha presentato una denuncia contro Apple alla Commissione europea e stiamo ancora aspettando una decisione", ha sottolineato in proposito il fondatore di Spotify.

    di Valentina Iorio, ESTRATTO DA Corriere della Sera del 31/10/2022

  • Il panorama di Napoli si ammira con i punti braille.
    05 Dicembre 2022

    Si chiudono gli occhi, si fanno scorrere le dita sopra al corrimano. I punti in rilievo solleticano i polpastrelli di quelli che aprendo gli occhi possono vedere cosa hanno di fronte, mentre per chi non vede quei punti sono la "fotografia" tattile del panorama.

    Leggi tutto …

  • Il Karate è fondamentale per l'aspetto inclusivo e relazionale.
    05 Dicembre 2022

    Rolando Gaido, presidente dell' associazione "Ckoss Polihandy", che insegna il Karate presso le palestre delle scuole "G. Canotore" e "Speri Castellini", ci illustra in dettaglio il mondo del Parakarate.

    Leggi tutto …

We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.